Bluehouse, una casa capace di provvedere al proprio fabbisogno energetico in autonomia

Bluehouse è una nuova concezione di casa in cui la bellezza estetica e la leggerezza della struttura migliorano l’esperienza dell’abitare. Dai materiali alle scelte di approvvigionamento energetico, è una struttura intelligente che si auto-sostiene, limitando le emissioni inquinanti nel pianeta e favorendo benessere e salute per chi la abita.

Creata grazie alla tecnica artigianale d’avanguardia di un team altamente qualificato, Bluehouse è il risultato della scelta dei migliori prodotti della terra, dello studio del territorio e del comfort abitativo, un prodotto finale unico cucito addosso al cliente e all’ambiente in cui è costruito.

L’energia, fonte di vita

Attraverso tecniche costruttive e modalità progettuali rispondenti al criteri dell’edilizia sostenibile, acqua, sole e vento diventano fonte di energia pulita che riscaldano e proteggono l’edificio.

 

Le regole e le tecniche costruttive utilizzate riguardano: orientamento della casa in funzione dell’esposizione solare e dei venti dominanti per poter riscaldare e raffrescare passivamente l’edificio. L’impiego di legno e acciaio nelle strutture portanti, messi in opera a secco quindi interamente smontabili e riutilizzabili limitando gli impatti sull’ambiente. L’uso di materiali lapidei e relativi sottoprodotti per la regolazione naturale dell’umidità. Materiali naturali ad alto coefficiente di isolamento (sughero, lane naturali, fibre naturali, ecc.). Ventilazione dei tetti e delle pareti giardini pensili e tetti verdi.

 

L’edificio, integrato dalle sonde e da un sistema di monitoraggio costante delle performance in opera, è in grado di garantire elevati standard prestazionali mantenuti al livello richiesto grazie agli interventi manutentivi preventivi.